Willy Branchi, poche ore fa iniziato l’iter per la riesumazione

La Procura di Ferrara ha dato il via alle operazioni per compiere accertamenti in grado forse di svelare nuovi dettagli sulla morte di Willy Branchi


willy branchiInizia forse il conto alla rovescia per il caso Willy Branchi, dopo che stamani alle 9.30 il procuratore Bruno Cherchi ha dato incarico di svolgere gli accertamenti sulla salma del 18enne morto a Goro il 30 settembre 1988.
All’accertamento, forse già in corso in queste ore, prenderanno parte il Dott. Giovanni Pierucci, medico legale già esaminatore del corpo all’epoca dei fatti, con le indagini condotte dai Carabinieri di Comacchio; all’esame autoptico presenzierà anche il consulente Dott. Lorenzo Marinelli (medico legale incaricato dalla famiglia Branchi).

Il caso Willy Branchi è stato oggetto di un accurato approfondimento di Cronaca&Dossier dal titolo Il potere del silenzio ponendo l’accento sugli elementi di indagine e prospettando novità proprio in merito alla possibile ricerca di nuovi indizi tramite indagini scientifiche. Il corpo di Willy Branchi potrebbe fornire dunque importanti risposte nonostante siano passati quasi trent’anni, forse dando una svolta alle indagini sulla morte del ragazzo di Goro, vicenda già foriera di piste per spiegare l’atroce delitto. La più battuta è quella che vede la morte di Willy Branchi essere probabilmente legata all’omosessualità. La condizione in cui versava il corpo al momento del ritrovamento, nudo e con molte tumefazioni, le voci che si rincorrono ormai da tempo in paese e una rivista omosessuale degli anni ’80 fatta ritrovare davanti un’agenzia di investigazione interessata alle indagini, ne hanno finora avvalorato la tesi. Solo le indagini criminalistiche potranno però dare il giusto responso a quanti chiedono la verità sulla morte di Willy Branchi.

Willy Branchi, poche ore fa iniziato l’iter per la riesumazione ultima modifica: 2015-10-22T16:28:21+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!