Veronica Panarello «capace di intendere e partecipare al processo»

Sono arrivati ieri gli esiti della perizia psichiatrica su Veronica Panarello: la donna è stata giudicata capace di intendere

C’è voluto un po’ di tempo ma ieri, finalmente, sono arrivati i risultati della perizia psichiatrica su Veronica Panarello, la donna accusata di aver ucciso il proprio figlio, il piccolo Loris Stival, il 29 novembre del 2014 a Santa Croce Camerina.




veronica panarello 3Nel tardo pomeriggio di ieri, presso il tribunale di Ragusa, i due periti incaricati dal Gup Andrea Reale hanno depositato i risultati della perizia psichiatrica. I periti incaricati, l’ordinario di psichiatria a Catania Eugenio Aguglia e l’ordinario di psicopatologia forense a Bari Roberto Catanesi, nelle loro conclusioni hanno descritto Veronica Panarello come una «personalità non armonica» ma tuttavia «capace di intendere e di partecipare al processo».

Veronica PanarelloSono ora attesi gli esiti degli esami psicodiagnostici richiesti dagli avvocati della difesa per la propria assistita. I risultati dovrebbero essere discussi da periti e consulenti durante la prossima udienza, prevista per il prossimo 20 giugno. Difficilmente ci saranno altri colpi di scena e ora Veronica Panarello rischia trent’anni di carcere. Ci sono pochi dubbi infatti sulla richiesta dell’accusa, che sarà il massimo consentito per chi sceglie il rito abbreviato, come ha fatto Veronica.




Glioblastoma_-_MR_sagittal_with_contrastSecondo le ultime indiscrezioni anche i risultati della risonanza magnetica a cui la donna è stata sottoposta per cercare eventuali malformazioni cerebrali che avrebbero potuto portare a turbe del comportamento sarebbero negativi. Se le indiscrezioni fossero confermate si dissolverebbe anche l’ultimo dubbio sulle capacità di Veronica Panarello di intendere.




l'avvocato villarditaSe come probabile l’accusa chiederà il massimo della pena per il rito abbreviato, ovvero 30 anni di carcere, resta solo da dimostrare la colpevolezza della donna, che negli ultimi due anni ha cambiato diverse volte versione, prima celandosi dietro numerosi «non ricordo», poi urlando a gran voce la sua innocenza e infine accusando il proprio suocero, Andrea Stival.

 

articolo di Nicola Guarneri

Segui Cronaca&Dossier con un Mi Piace su Facebook e Twitter, oppure unisciti al canale Telegram

Veronica Panarello «capace di intendere e partecipare al processo» ultima modifica: 2016-06-07T11:29:48+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!