Tony Drago, l’avvocato:«Indagati otto militari»

A due anni dalla morte di Tony Drago per la prima volta la Procura non esclude la pista dell’omicidio: indagati otto militari

Importante svolta nel caso di Tony Drago, il militare siracusano trovato senza vita nel cortile della caserma Sabatini di Roma il 6 luglio di due anni fa.




tony dragoDopo la denuncia della famiglia depositata lo scorso 16 giugno è arrivata la repentina risposta del pubblico ministero Alberto Galanti, che ha deciso di indagare otto delle dieci persone presenti nella denuncia. Raggiunti dai microfoni di MeridioNews i genitori di Tony Drago si sono detti soddisfatti: «Temevamo ci fossero tempi più lunghi e invece finalmente siamo positivamente sorpresi. Noi speriamo sempre di arrivare alla verità, quella vera».




tony drago fonte facebookÈ toccato poi al legale della famiglia, l’avvocato Dario Riccioli, prendere la parola e spiegare la situazione degli indagati: «Sono militari che, per grado e funzioni, rivestivano una posizione di garanzia volta a evitare l’evento che, in concreto, è avvenuto. […] il Pm ha immaginato una duplice ipotesi di reato con formula alternativa: concorso in istigazione al suicidio oppure concorso colposo nell’omicidio doloso commesso da altri che, per il momento, rimangono ignoti».




Tony DragoIl Pm ha quindi riproposto la richiesta per un incidente probatorio: l’obiettivo è eseguire una nuova perizia medico-legale e cinematica. Sta ora alla giudice per le indagini preliminari Angela Gerardi valutare la necessità delle nuove perizie e fissare eventualmente un’udienza; secondi i legali della famiglia infatti la prima perizia medico-legale, fatta dal dott. Massimo Senati presso il policlinico Gemelli, sarebbe stata quantomeno lacunosa: come riportato ancora da MeridioNews non sarebbero stati presi in considerazione i numerosi segni sul collo e sulla schiena di Tony Drago.

caso tony dragoDecisiva nella riapertura della indagini è stata la testimonianza di un amico del militare siracusano, al quale Tony avrebbe confessato di aver ricevuto un’aggressione in caserma e per la quale aveva già pensato di sporgere denuncia. Anche la madre di Tony Drago ha raccontato particolari interessanti: «Il 3 luglio [tre giorni prima della morte, ndr] mio figlio è andato a cena con alcuni amici e parenti e una cugina della sua fidanzata, per salutarlo, affettuosamente gli ha messo una mano sulla spalla, ma lui si è subito irrigidito probabilmente perché ha sentito dolore. Le persone che erano con lui quella sera, inoltre, notano degli strani graffi al collo».

La palla ora passa alla giudice. La speranza è che il celere ed eccellente lavoro del pm Alberto Galanti ora prosegua nella ricerca della verità: «quella vera», come sottolinea la famiglia di Tony Drago.

 

articolo di Nicola Guarneri

Segui Cronaca&Dossier con un Mi Piace su Facebook e Twitter, oppure unisciti al canale Telegram

Tony Drago, l’avvocato:«Indagati otto militari» ultima modifica: 2016-07-25T10:40:30+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!