Serial killer dei record: si riaprono vecchi casi irrisolti

«Potrebbe avere ucciso anche in Gran Bretagna» e il serial killer dei record è già di diritto nella storia dei delitti e futuro caso da studiare

imagesDariusz Pawel Kotwica ha solo 29 anni e sembra un ragazzo come tanti, magari all’apparenza un po’ “una testa calda”, come spesso si usa additare certi soggetti. Invece Kotwica è molto di più: si tratta di un vero e proprio serial killer dei record. Un primato triste il suo, ancora tutto da confermare, ma già candidato ad essere ricordato come il serial killer che ha ucciso in ben sei Paesi diversi, tutti europei. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, la vicenda del ragazzo polacco risale a giugno scorso quando confessò di avere assassinato  Gerhard ed Erna Hintermeier, pensionati rispettivamente di 75 e 74 anni, il 21 maggio di quest’anno. Non un semplice “assassinio” ma un vero e proprio massacro a suon di torture con bastone e coltello. E poi quella scritta sul corpo della donna, «tantum ego», dopo averla violentata. Già questo basterebbe a dipingerlo come un mostro. Invece il serial killer dei record non sarebbe tale se non avesse al suo attivo tanti altri delitti sulla coscienza.

Fermato dalla Polizia inglese, l’8 giugno Kotwica ha confessato altri delitti. L’altra vittima di cui il ragazzo si è fatto 0 (4)carico in sede di interrogatorio è Bo Georg Ehrlander di 79 anni, assassinato in Svezia (a Goteborg) il 23 aprile scorso e trovato cadavere nella cucina del suo appartamento. La serialità, per ora, si completerebbe con il ferimento di alcune persone in Olanda quattro anni fa, una rapina in Germania e un tentato omicidio a Salisburgo tre anni fa. Sembrerebbe tutto, invece Kotwica potrebbe rivelarsi peggio del previsto. Dinanzi alla furia omicida del ragazzo, che ha confessato di provare piacere nel commettere efferati delitti, in Gran Bretagna si è aperta una vera e propria “corsa” al cold case, alla ricerca di tracce (DNA, impronte digitali, ecc.) in grado di dimostrare la presenza di Kotwica sulle scene di crimini considerati ad oggi irrisolti. Questo perché Kotwica avrebbe vissuto qualche anno in Gran Bretagna e dunque  «potrebbe avere ucciso anche qui», hanno affermato gli inquirenti britannici. Ora l’attenzione è tutta sullo scambio di informazioni tra i Paesi che hanno aderito al Trattato di Prum per il passaggio di informazioni circa persone condannate in Germania, Francia, Belgio, Paesi Bassi, Austria, Lussemburgo e Spagna, ovvero a quanti hanno aderito al Trattato stesso. Il “sogno” di tanti appassionati di cold case televisivi sembra tramutarsi improvvisamente in realtà. Il titolo del possibile telefilm è presto detto: il serial killer dei record.

 

Redazione Cronaca&Dossier
Seguici con un “Mi Piace” su Facebook
@CronacaDossier 

Serial killer dei record: si riaprono vecchi casi irrisolti ultima modifica: 2015-11-30T18:38:55+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!