Scandalo Lockheed, tangenti e nomi in codice

A quarant’anni esatti dallo scoppio dello scandalo Lockheed Cronaca&Dossier ripercorre le tappe di una vicenda dalle proporzioni planetarie

Il 1976 è un anno che viene ricordato per molte cose: in Africa c’è il primo caso di Ebola, in Texas (come in Florida e in Georgia) viene introdotta la pena capitale, in Italia (ma non solo) scoppia lo scandalo Lockheed: è uno dei più grandi scandali del Secondo dopoguerra e vede invischiati personaggi a tutti i livelli, dalla politica alle gerarchie militari. Il numero di febbraio di Cronaca&Dossier ripercorre le tappe dello scandalo Lockheed attraverso un’inchiesta approfondita.




Lo scandalo Lockheed, ovvero l’equazione della corruzione

di Mauro Valentini

Giovanni Leone con il presidente americano Gerald Ford nel 1974C’è un’equazione matematica che racconta meglio di mille parole che cos’è la corruzione. L’ha prodotta il prof. Robert Klitgaard, economista di Harvard, Yale e Claremont e recita così: [C=(M+S) – R]  dove C è la Corruzione, mentre M è il denaro, S la segretezza dell’azione e la R è la repressione del reato. È il calcolo che rende corrotti i corruttibili, tanto più è basso il valore di R più il beneficio sarà alto. E quando si parla di acquisti militari, S e M sono a valori stratosferici, perché non è il mercato a fare i prezzi, ma la politica (leggi qui l’articolo completo).




Antelope Cobbler, il misterioso nome in codice

di Alberto Bonomo

Mariano RumorDai documenti delle inchieste sullo scandalo Lockheed spunta più volte un nome in codice: Antelope Cobbler. La traduzione “antilope ciabattino” non aiuta gli inquirenti a individuare chi si nasconda sotto lo pseudonimo, nonostante le carte parlino più volte di un Presidente del Consiglio: sarà davvero uno dei tre che si sono succeduti durante il periodo dello scandalo? Sarà uno tra Giovanni Leone, Aldo Moro e Mariano Rumor? (leggi qui l’articolo completo)



 

 

 

Duilio Fanali, l’eroico “Pun” delle mazzette 

di Nicola Guarneri

Duilio FanaliNon ci solo i politici sono coinvolti nello scandalo Lockheed: anche i militari fanno la loro parte. In tal caso tocca a Duilio Fanali, generale dell’aviazione coinvolto e poi prosciolto pure nel Golpe Borghese, essere riconosciuto dagli inquirenti come il “Pun”, ovvero colui che avrebbe accettato delle tangenti per imporre allo Stato l’acquisto degli aerei dell’azienda americana. (leggi qui l’articolo completo)

 

Nel sito di Cronaca&Dossier ogni giorno notizie e aggiornamenti sui casi più importanti di cronaca nera, misteri italiani, Isis e guerra al Terrorismo.

Seguici con un Mi Piace su Facebook e Twitter

 

Scandalo Lockheed, tangenti e nomi in codice ultima modifica: 2016-02-16T14:35:30+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!