Rudy Guede tenta la riapertura del processo Kercher

Rudy Guede annuncia di voler chiedere la riapertura del caso Kercher, che a breve potrebbe tornare nelle aule di tribunale per riscriverne la storia

 




 

rudy guede
Rudy Guede a Storie maledette

Potrebbero ben presto riaccendersi i riflettori sul caso Meredith Kercher, studentessa di Londra assassinata l’1 novembre 2007 a Perugia e che vede oggi Rudy Guede unico condannato. In realtà la condanna, a 16 anni, è per «concorso in omicidio», ma non si capisce in concorso con chi essendo lui l’unico in carcere per quella morte. Un’anomalia, questa, che ha sempre suscitato perplessità sin dall’assoluzione di Amanda Knox e Raffaele Sollecito il 27 marzo 2015 «per non aver commesso il fatto».

 

 

processo meredith
Da sinistra: Guede, Knox e Sollecito

Il giudizio espresso dalla Cassazione non soddisfa al punto da far apparire più che legittima la richiesta di Rudy Guede espressa durante la puntata di Storie maledette della giornalista Franca Leosini. Sempre a fine gennaio scorso, Rudy Guede ha aperto anche una pagina Facebook per promuovere la sua verità. E proprio da quel profilo fa sapere: «Ho dato incarico a due collegi di avvocati romani e viterbesi che si occuperanno di seguire la mia difesa per valutare l’ipotesi di una revisione del processo».

 

 

 

 




 

Meredith Kercher
Meredith Kercher

Nei giorni scorso, subito dopo la puntata di Storie maledette, Rudy Guede ha ricevuto attestati di solidarietà da molte persone e in particolar modo dai vari legali che addirittura si sono proposti di aiutarlo a titolo gratuito, credendo nella sua innocenza.
Nel corso degli interrogatori Rudy Guede si era sempre detto innocente, affermando di essere in bagno quando Meredith Kercher moriva nell’abitazione; a causa degli auricolari indossati, inoltre, non avrebbe sentito le eventuali grida della vittima. Eppure, il DNA che gli inquirenti individuano è proprio il suo ed è proprio questo il punto da ribaltare per chi si troverà a dover difendere la sua posizione.

Intanto la campagna mediatica di Rudy Guede è iniziata, quest’ultimo presentatosi con un’immagine che è tutto un programma: non più il Rudy Guede degli inizi ma ora un ragazzo che parla bene l’italiano e veste a modo. A ciò si aggiunge soprattutto il rinnovato interesse mediatico fra social, tv e stampa che hanno portato all’attenzione del grande pubblico i dubbi mai risolti del caso Kercher, di fatto ridando “nuova luce” all’unico condannato per il delitto. Ora un pool di avvocati è al lavoro per capire come risolvere l’enigma Rudy Guede. Certo è che il caso Kercher potrebbe nuovamente tornare in un’aula di tribunale.

 

Redazione di Cronaca&Dossier

Seguici con un Mi Piace su Facebook e Twitter

 




 

 

Rudy Guede tenta la riapertura del processo Kercher ultima modifica: 2016-02-03T18:14:15+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!