Roberta Lanzino, la svolta arriva dal DNA?

Come nel caso Gambirasio l’assassino di Roberta Lanzino potrebbe essere trovato grazie al DNA

Roberta-LanzinoL’omicidio di Roberta Lanzino potrebbe essere vicino ad una svolta investigativa. E potrebbe non essere una notizia da poco: sono passati ben 27 anni da quel maledetto 26 luglio 1988. Roberta Lanzino, studentessa di 19 anni, era partita da Cosenza con il suo motorino Sì di colore blu per raggiungere la sua casa al mare come tanti altri giorni della sua vita. Quel giorno però il suo viaggio si interruppe a metà, nei pressi di Falconara Albanese: un malintenzionato la violentò e la uccise brutalmente, recidendole la carotide.

Da allora, le indagini sull’assassinio e i due processi hanno portato a un nulla di fatto: i due sospettati, Luigi Carbone e Franco Sansone, sono stati assolti. L’assoluzione di quest’ultimo è cosa recente, risale al 6 maggio 2015: dopo vent’anni senza indizi infatti sono state ritrovate tracce di sperma su reperti mai analizzati. L’analisi del DNA lo ha scagionato, ma l’incompetenza della forze dell’ordine resta: secondo il Ris di Messina il profilo genetico poteva già essere analizzato all’epoca. Inoltre il campione, un mix di sperma e sangue di Roberta Lanzino, accerta la presenza di altre due persone anche se non c’è nulla di certo, oltre al profilo genetico appartenente ad “Ignoto 1”. Di certo ci sono solo le domande: perché queste prove sono state ritrovate solo dopo più di un quarto di secolo?

Il mistero comunque potrebbe essere più vicino ad una soluzione rispetto a qualche tempo fa: sotto il comando dei pm della procura di Paola (Maria Camodeca e Sonia Nuzzo) gli investigatori, come nel caso di Yara Gambirasio, stanno facendo analisi a tappeto – evidenti e non – su tutti coloro che sono ritenuti sospettati. Proprio ieri sono stati raccolti i campioni della famiglia Sansone, nonostante l’assoluzione proprio per il mancato combaciamento della prova del DNA: un segno che non si vuole lasciare nulla al caso. L’appuntamento tra la giustizia e l’assassino di Roberta Lanzino è stato rimandato per troppo tempo.

Cronaca&Dossier, rivista italiana di giornalismo forense e analisi

Roberta Lanzino, la svolta arriva dal DNA? ultima modifica: 2015-11-27T16:51:25+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!