Profondo Nero, i cold case di Carlo Lucarelli

Seconda stagione di Profondo Nero, dal caso Wilma Montesi al Mostro di Firenze Carlo Lucarelli racconta alcuni tra i casi più celebri d’Italia






profondo neroConsiderato uno degli scrittori italiani più seguiti grazie alla sua formula narrativa che l’ha reso celebre, Carlo Lucarelli torna martedì 14 giugno alle 22:55 su Crime+Investigation con la seconda stagione di Profondo Nero. L’anno scorso la trasmissione televisiva aveva visto oltre un milione di spettatori unici appassionarsi ai casi di cronaca nera che più hanno caratterizzato la realtà italiana. Scritte da Carlo Lucarelli  e dagli ex allievi di Bottega Finzioni (Francesca Gianstefani, Sara Olivieri, Francesco Tedeschi) con la supervisione e la collaborazione di Michele Cogo e Beatrice Renzi, la seconda stagione di Profondo Nero vuole puntare i riflettori su alcuni grandi casi di cronaca nera e sulle passioni e pulsioni che li hanno animati, dando voce non solo ai carnefici ma anche alle vittime.

 

mostro-firenzeSi parlerà così del celebre caso del mostro di Firenze, quando tra il 1968 e il 1985 il cosiddetto Mostro compì otto duplici omicidi: tutte giovani coppie appartate sorprese nella loro intimità.
Secondo la Procura di Firenze i colpevoli furono i “compagni di merende” Pacciani, Vanni e Lotti, ma forse esisteva un secondo livello. Una storia tremendamente oscura che ancora inquieta ed è oggetto di dibattiti, libri e nuove ipotesi.



Wilma Montesi
Wilma Montesi

Ombre e misteri hanno circondato a lungo anche il caso Wilma Montesi, bella 21enne ritrovata cadavere l’11 aprile 1953 sulla spiaggia di Torvaianica. Com’è morta Wilma Montesi?
Se lo chiesero in tanti nella neonata Repubblica italiana. L’analisi medico-legale svelò che la morte sopraggiunse per annegamento, ma molti sostennero che quel corpo aveva molto a che fare con la celebre Tenuta di Capocotta, luogo di incontro di politici e aristocratici del tempo.
Tirando in ballo politici e uomini d’affari, il caso Montesi diventerà un vero e proprio caso mediatico, primo grande scandalo repubblicano.

Vicenda completamente diversa invece per la tragica fine di Ermanno Lavorini, 12enne scomparso e successivamente ritrovato morto. Le indagini portarono all’arresto di Adolfo Meciani, poi morto suicida in carcere. Bisognerà aspettare la sentenza di Cassazione per capire che la verità è un’altra.

 

Rina fort
Rina Fort

Queste sono le principali storie della prossima stagione di Profondo Nero, alle quali vanno sommate quelle relative al caso Rina Fort, quando il 29 novembre 1946 a Milano una madre e tre bambini vennero massacrati e alla donna assassina fu dato l’ergastolo.

Fece scalpore anche il caso Franca Viola, rapita alla fine del 1965 a 17 anni, segregata per sei giorni e violentata. Secondo la morale del tempo Franca avrebbe dovuto sposare il suo rapitore, salvando il suo onore e quello familiare. Franca però fa qualcosa che nessuna donna aveva mai avuto il coraggio di fare prima rifiutando di sposare il proprio carnefice. Tutte storie ancora note agli italiani e a tutti gli appassionati di cronaca nera che ora tornano in tv.

 

Redazione Cronaca&Dossier

Segui Cronaca&Dossier con un Mi Piace su Facebook e Twitter, oppure unisciti al canale Telegram




Profondo Nero, i cold case di Carlo Lucarelli ultima modifica: 2016-06-12T20:26:02+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!