Pantani, «la Camorra truccò le provette nel ’99» ma l’inchiesta è prescritta

Ecco il testo dell’intercettazione che riapre i giochi su Marco Pantani: intervenne la Camorra per estrometterlo dal Giro d’Italia ma verrà tutto archiviato

 






Marco PantaniÈ un’intercettazione ambientale a casa di un camorrista ad aprire ombre inquietanti sulle vicende sportive di Marco Pantani. Così come “il Pirata” aveva sempre detto, durante il Giro d’Italia del 1999 vennero truccate le provette per farlo risultare con ematocrito alto all’esame antidoping, il tutto per un giro di scommesse miliardarie. La rivelazione è stata pubblicata durante un servizio di Mediaset Premium, facendo ascoltare l’intercettazione che riportiamo qui di seguito così come trascritta durante il servizio.

A parlare di Pantani all’uomo intercettato, che nell’audio ha un marcato accento campano, riprende le rivelazioni che sarebbero state fatte a Renato Vallanzasca, il “bel Renè” diventato celebre negli anni Settanta per le sue imprese criminali, con particolari sul ruolo della Camorra nel Giro d’Italia del 1999 che avrebbe truccato i risultati dell’antidoping.

Oggi Vallanzasca torna d’attualità in relazione però agli eventi sportivi relativi a Marco Pantani: è lui ad avere fornito le informazioni necessarie affinché la Procura di Forlì si attivasse per intercettare l’uomo. Tuttavia, il pm Sergio Sottani (che aveva detto: «Un clan camorristico minacciò un medico per costringerlo ad alterare i test e far risultare Pantani fuori norma») aveva già indagato sulla pista ed è ormai prescritta l’inchiesta per i reati di «associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva», dunque niente processo in merito.

 

«Voce maschile: “Mi hanno interrogato sulla morte di Pantani”
Parente: “Noooo!!! Va buò, e che c’entri tu?”
V: “E che c’azzecca. Allora, Vallanzasca ha fatto delle dichiarazioni”
P: “Noooo”
V: “All’epoca dei fatti, nel ’99, loro (i Carabinieri, ndr) sono andati a prendere la lista di tutti i napoletani che erano…”
P: “In galera”
V: “Insieme a Vallanzasca. E mi hanno trovato pure a me. Io gli davo a mangià. Nel senso che, non è che gli davo da mangiare: io gli preparavo da mangiare tutti i giorni perché è una persona che merita. È da tanti anni in galera, mangiavamo assieme, facevamo società insieme”
P: “E che c’entrava Vallanzasca con sto Pantani?”
V: “Vallanzasca poche sere fa ha fatto delle dichiarazioni”
P: “Una dichiarazione…”
V: “Dicendo che un camorrista di grosso calibro gli avrebbe detto: ‘Guarda che il Giro d’Italia non lo vince Pantani, non arriva alla fine. Perché sbanca tutte ‘e cose perché si sono giocati tutti quanti a isso. E quindi praticamente la Camorra ha fatto perdere il Giro a Pantani. Cambiando le provette e facendolo risultare dopato. Questa cosa ci tiene a saperla anche la mamma”
P: “Ma è vera questa cosa?”
V: “Sì, sì, sì… sì, sì”».

 




 

Marco Pantani durante una delle sue imprese sportive.L’intercettazione che viene dalle carte sul caso inerente il Giro d’Italia del 1999 si rivela di indubbio interesse, ma potrebbe non sciogliere i dubbi sulla morte di Marco Pantani. Nei prossimi giorni infatti il Gip dovrà stabilire se effettivamente si è consumato un delitto oppure un incidente per uso eccessivo di farmaci a provocare la morte di Pantani. Una questione che si gioca su un punto puramente tecnico-criminalistico. Solo se si dimostrerà l’avvenuto delitto allora l’intercettazione in questione potrebbe avere un grande peso per capire chi avrebbe assassinato Marco Pantani.

Dunque si attende ora l’esito del Gip, sperando che non sia l’ultima parola su questa storia che ha troppi lati oscuri. Troppe incongruenze, come l’avvocato della famiglia Pantani ha sempre fatto presente (leggi qui lo speciale di Cronaca&Dossier sui 6 punti d’indagine del caso Pantani).

 

 

articolo di Andrea B.

Resta aggiornato sulle pubblicazioni di Cronaca&Dossier, seguici con un Mi Piace su Facebook e Twitter

 

Pantani, «la Camorra truccò le provette nel ’99» ma l’inchiesta è prescritta ultima modifica: 2016-03-14T16:49:04+00:00 da info@cronacaedossier.it

One thought on “Pantani, «la Camorra truccò le provette nel ’99» ma l’inchiesta è prescritta

  • 14 marzo 2016 at 19:17
    Permalink

    Per l’ennesima volta, Pantani non è stato trovato positivo, hanno fatto che la densità del sangue uscisse fuori dal 50% previsto dal regolamento! Tutto qui…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!