Marco Prato presenta istanza al Tribunale del riesame

Il legale di Marco Prato ha annunciato l’istanza con l’obiettivo di «conoscere gli atti dell’indagine di cui non abbiamo disponibilità» sul caso Varani

 

 




 

Varani
Luca Varani

La ultime notizie sul caso della morte di Luca Varani, morto per dissanguamento a Roma il 4 marzo scorso dopo essere stato brutalmente aggredito con coltelli e martello, giungono dall’avvocato di Marco Prato, Pasquale Bartolo. Il legale ha presentato istanza al Tribunale del riesame con la finalità di «conoscere gli atti dell’indagine, di cui al momento leggiamo sui giornali e dei quali non abbiamo disponibilità», ha affermato l’avvocato Bartolo.

Nessuna istanza di riesame è stata invece presentata da parte di Manuel Foffo, l’altro ragazzo ad oggi considerato responsabile per la morte di Luca Varani assieme a Marco Prato, sebbene la dinamica sia ancora in buona parte da chiarire. L’istanza presentata dal legale di Marco Prato è stata effettuata, come da termini di legge, entro dieci giorni dalla notifica di arresto.

 

 

delitto varani
Da sinistra, Luca Varani e Marco Prato

Negli ultimi giorni non sono state poche le indiscrezioni su quanto sarebbe accaduto nell’abitazione romana di Manuel Foffo, per sua stessa ammissione entrambi sotto l’effetto di cocaina e alcol. Secondo indiscrezioni, prima della morte di Luca Varani altre quattro persone avrebbero frequentato l’appartamento, tra i quali un pugile e un militare. Spunta anche un altro ragazzo narcotizzato e soprattutto il risentimento che Manuel Foffo avrebbe provato nei confronti del padre, al punto da asserire che uno dei fattori scatenanti della violenza di quella sera deriverebbe dai discorsi avuti con Marco Prato in merito ai rapporti di Manuel con il padre. Se però per Manuel Foffo non vi sarà alcuna richiesta di riesame, esigenza opposta è quella di Marco Prato che infatti ha depositato la richiesta, annunciando dunque l’istanza.

 




 

 

Da sinistra, Manuel Foffo e Marc Prato
Da sinistra, Manuel Foffo e Marco Prato

Un passo che potrebbe riservare anche importanti novità dal punto di vista della strategia difensiva, considerando soprattutto che finora la dinamica raccontata dai due giovani fermati per il delitto non è stata univoca ma, al contrario, sposta le accuse senza lasciare intendere chi abbia deciso di assassinare Luca Varani, dunque chi abbia sferrato il primo colpo.

L’abuso di cocaina, probabilmente in quantità importanti, potrebbe essere un fattore in grado di spiegare ricordi non precisi, ma per capire le ragioni del delitto non può che rivelarsi esaustiva un’analisi psicologica di Manuel Foffo e Marco Prato, specialmente in riferimento al pregresso dei due ragazzi. Droga, alcol, insoddisfazione e il desiderio di violenza: questo il mix che sembra avere scatenato uno degli omicidi che più impressionano l’opinione pubblica.

 

articolo di Andrea B.

Resta aggiornato sulle pubblicazioni di Cronaca&Dossier, seguici con un Mi Piace su Facebook e Twitter

 

Marco Prato presenta istanza al Tribunale del riesame ultima modifica: 2016-03-14T15:55:06+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!