La morte di Ilaria Alpi e traffico di armi, ma anche P2 e cronaca nel numero di marzo

La morte di Alpi e Hrovatin secondo il prof. Martino Farneti e l’intervista all’ex collaboratore del SISMI Nicola Longo: «Così avveniva il traffico di armi»






 

Ilaria Alpi
Ilaria Alpi

Sono passati 22 anni dalla morte degli inviati del TG3 Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, eppure tante ombre ancora rendono questa storia un vero mistero, come l’articolo introduttivo a firma del giornalista Mauro Valentini mette bene in evidenza. Armi e rifiuti potrebbe essere il binomio che ha portato alla morte dei due giornalisti e per l’occasione ecco il nostro approfondimento con due interviste importanti. La prima al professore Martino Farneti, che ottenne la riesumazione del corpo di Ilaria Alpi, raccontando in un articolo a firma di Paolo Mugnai (criminologo) la dinamica che portò al duplice delitto, con particolari tecnici.

La seconda intervista degna di nota è all’ex collaboratore del SISMI Nicola Longo. Già poliziotto di fama che sgominò le più importanti bande criminali negli anni Settanta e Ottanta, Longo ha lavorato anche in collaborazione con i servizi segreti in merito al traffico di armi proprio nel periodo in cui maturava il delitto Alpi-Hrovatin. Grazie alla sua esperienza è oggi possibile conoscere i particolari del traffico di armi: attraverso quali escamotage giravano illegalmente armi da un Paese all’altro? Quali coperture e connivenze di alto livello servivano e cosa c’entra l’Italia? Tutto questo nell’intervista a cura di Alberto Bonomo e Pasquale Ragone.

 
rifiuti tossiciLa morte di Alpi e Hrovatin non è da relegare agli archivi. Rifiuti tossici e armi sono ancora oggi oggetto di controversie e al centro di dibattiti nella società civile. L’approfondimento di Nicoletta Calizia (criminologa e consulente minori scomparsi) mette in luce il dramma dei rifiuti tossici nell’ottica dei danni procurati ai bambini, specie in paesi come la Somalia. Quali responsabilità hanno i Paesi occidentali e quali soluzioni sono possibili?

 

Il dramma dei rifiuti è tuttavia una problematica che tocca anche l’Italia. A ben rappresentare i numeri drammatici che riguardano il nostro paese è quanto riportato nell’approfondimento di Gelsomina Napolitano (sociologa e docente scuola primaria) dal titolo Il business dei rifiuti in Italia, sottolineando il giro d’affari dietro l’import-export dei rifiuti in Italia, un giro che dà la morte al punto da generare la cosiddetta “Terra dei fuochi” in Campania.



p2Nel numero di marzo, a 35 anni dalla scoperta della lista a Villa Wanda, non può mancare il richiamo alla P2 di Licio Gelli. Nell’approfondimento del giornalista Nicola Guarneri dieci cose da sapere sulla Loggia Propaganda 2, soprattutto ora che anche il Maetro Venerabile è entrato a far parte dei personaggi che hanno condizionato nel bene e nel male le vicissitudini della storia repubblicana italiana.

 

 

 

foto copGravi fatti di cronaca nera riempiono spesso le pagine dei quotidiani nazionali, spesso riferiti a quanto accade al Sud e in particolare a Caivano (Napoli). Parte da qui la storia che ricorda la morte che coinvolge la piccola Fortuna, precipitata da un palazzo in uno dei quartieri difficili della città. Nel toccante articolo a firma della giornalista Paola Pagliari non c’è solo il racconto di una storia particolare, ma anche tante piccole storie di degrado quotidiano perché troppi minori e adolescenti sono vittime della mano assassina della criminalità organizzata.

 
(foto cop)La disabilità non è assolutamente da relegare ad un angolo nella nostra società. È questo lo straordinario messaggio che viene dall’articolo di Dora Millaci dal titolo La disabilità portata sul grande schermo. Infatti non tutti sanno che il Cinema ha trattato il tema mostrando storie toccanti ma che rientrano e devono rientrare nella normalità, appartenere alla nostra quotidianità.
Film, personaggi e storie che toccano il cuore e fanno capire quanto sia a portata di mano imparare ad andare oltre le apparenze.

 

 

Resta aggiornato sulle pubblicazioni di Cronaca&Dossier, seguici con un Mi Piace su Facebook e Twitter

 




 

La morte di Ilaria Alpi e traffico di armi, ma anche P2 e cronaca nel numero di marzo ultima modifica: 2016-03-15T19:15:33+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!