Isabella Noventa, i cani avrebbero fiutato una traccia nel casolare di Freddy

Secondo indiscrezioni si starebbe cercando nel casolare di Freddy Sorgato alla ricerca del corpo di Isabella Noventa; oggi la notizia delle auto filmate

 

 




 

 

caneCi sarebbero importanti indiscrezioni in merito alla morte di Isabella Noventa, 55enne padovana scomparsa il 15 gennaio scorso. Dalle ricerche in corso sarebbe emerso che in cani utilizzati per trovare il corpo della donna, si sarebbero fermati nel casolare di Freddy Sorgato. La notizia non è ancora stata confermata e sarebbe solo un’indiscrezione nata dalle operazioni seguite anche in diretta televisiva, in particolar modo durante la nota trasmissione La vita in diretta. Sebbene non ci siano conferme, appare però chiaro che le tracce, secondo gli inquirenti, porterebbero al casolare o ai dintorni del casolare, laddove l’uomo avrebbe potuto nascondere il corpo di Isabella Noventa.

Intanto, la Polizia di Padova ha diffuso oggi il video che inchioderebbe definitivamente Freddy Sorgato, reo confesso dell’omicidio della donna. Le immagini mostrate dai militari sono composte da due differenti inquadrature, riprese rispettivamente alla rotonda di Viale Stanga, situata alle porte della città, e in via Giotto, non lontana da Piazza Insurrezione, luogo in cui Freddy Sorgato ha inizialmente raccontato di aver lasciato Isabella Noventa la sera della scomparsa.

 

isabella noventa
Modello Golf

Nelle riprese si possono vedere due automobili, la Audi A6 di Sorgato con a bordo l’uomo insieme a Manuela Cacco e, subito dietro, la Volkswagen Golf bianca della sorella dell’assassino, Debora Sorgato. In seguito all’analisi dei video, gli inquirenti escluderebbero che Freddy sia il solo responsabile della scomparsa della donna: le immagini potrebbero rappresentare un chiaro indizio del piano criminale minuziosamente programmato dai due fratelli insieme all’amante di Freddy, piano che comprenderebbe dunque anche la farsesca messinscena del giro notturno nelle piazze del centro indossando il piumino bianco della vittima.

 

La nuova pista porterebbe dunque a contraddire quanto asserito il 18 febbraio da Freddy durante l’udienza di convalida del fermo. In quella data, infatti, l’uomo aveva dichiarato di essere l’unico responsabile della scomparsa di Isabella Noventa, compiendo di fatto un tentativo di scagionare la sorella, accusata di aver concorso all’omicidio della Noventa a Manuela Cacco. Verrebbe così a cedere anche la ricostruzione fornita dallo stesso Sorgato, secondo cui la donna sarebbe «morta per sbaglio, durante un gioco erotico».

 

 




 

 

isabella noventa
La vittima, Isabella Noventa

Nel frattempo sono ricominciate le ricerche del corpo di Isabella Noventa, sospese dopo il tragico incidente di venerdì scorso, costato la vita al sub della polizia Rosario Sanarico, proveniente da La Spezia. Non sono però purtroppo pervenute novità: i sommozzatori del Corpo dei Vigili del fuoco, avvalendosi dell’ausilio di uno speciale radar subacqueo, hanno ispezionato un ampio tratto del fiume Brenta, spostando l’attività di ricerca più a monte rispetto all’area delle chiuse di Stra (Venezia), senza però rinvenire tracce del cadavere.

 

 

 

isabella noventaContemporaneamente proseguono le indagini nell’abitazione di Freddy Sorgato in via Sabbioni, a Noventa Padovana. La confessione dell’uomo ha di fatto trasformato la lussuosa villa nel presunto luogo del delitto. Gli investigatori della Polizia scientifica hanno nuovamente messo a soqquadro l’abitazione, sequestrando alcuni documenti soprattutto di natura contabile e amministrativa. Nelle giornate intercorse fra i tre fermi e gli interrogatori davanti al Gip, inoltre, dalla villa è sparito il camion con cisterna utilizzato da Freddy, di professione autotrasportatore. Secondo alcune indiscrezioni, il mezzo sarebbe stato portato via due colleghi, aiutati dalla madre di Sorgato, Dolores, che avrebbe aperto loro i cancelli dell’abitazione.

Oltre alla scomparsa apparentemente immotivata del camion e le difficoltà nelle ricerche del cadavere di Isabella Noventa, resta ancora un mistero il movente del delitto. Secondo gli inquirenti, infatti, l’astio di Manuela Cacco e Debora Sorgato nei confronti della vittima, in più occasioni molestata, non basterebbe a giustificare la pianificazione di un assassinio tanto efferato.

 

di Gianmarco Soldi

Segui Cronaca&Dossier con un Mi Piace su Facebook e Twitter

 




 

 

Isabella Noventa, i cani avrebbero fiutato una traccia nel casolare di Freddy ultima modifica: 2016-02-24T18:11:00+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!