Isabella Noventa, Freddy visto da una donna dopo l’omicidio

Freddy visto dalla madre di un amico alcune ore dopo l’omicidio di Isabella Noventa. «Sembrava uno che aveva avuto dei problemi»

 

 

Colpo a sorpresa nell’intricato caso Noventa: nella recente puntata della trasmissione televisiva Quarto Grado, andata in onda venerdì 17 giugno, è stata raccolta la testimonianza di una possibile testimone che potrebbe dare un ulteriore contributo nella ricostruzione delle ore immediatamente successive all’omicidio di Isabella Noventa.

isabella noventa
Isabella Noventa

Si tratta della madre di uno degli amici di vecchia data di Freddy Sorgato, dal quale l’autotrasportatore si recò per bere un caffè proprio il pomeriggio del 16 gennaio scorso, quindi alcune ore dopo il delitto. La donna, residente a Vigonza, comune in provincia di Padova, di fronte alle telecamere di Mediaset ha dichiarato: «Quel pomeriggio Freddy non era a posto… mi è sembrato uno che aveva tribolato per tutta la notte e che aveva avuto dei problemi». Parole che gettano ancora più ombre su Sorgato e sulla iniziale versione da lui fornita, secondo cui  la morte di Isabella sarebbe avvenuta a causa di un gioco erotico finito male.

 

varaniInoltre, sempre durante la trasmissione, è stata compiuta una minuziosa ricostruzione di ogni singolo spostamento dei tre indagati prima e dopo il delitto della segretaria proveniente da Albignasego, avvenuto la notte del 16 gennaio scorso. Proprio grazie ai dati emersi dall’analisi dei tabulati telefonici, è stato possibile individuare dettagliatamente la rete di comunicazione tra Freddy Sorgato, la sorella Debora e Manuela Cacco, tabaccaia amante di Freddy.

 

 

I tre, secondo le tesi dell’accusa impieganti nella progettazione dell’omicidio di Isabella Noventa (di cui purtroppo non è ancora stato trovato il cadavere), avrebbero utilizzato numerosi apparecchi telefonici con l’intento di depistare eventuali indagini, in modo da confondere così gli inquirenti.

In particolare, durante l’intera giornata del 16 gennaio, Freddy avrebbe telefonato circa una ventina di volte ad un numero sconosciuto, rivelatosi in seguito appartenente alla madre di Manuela Cacco.

maresciallo-Verde-300x300
Giuseppe Verde

Proprio questo recente particolare sembrerebbe essere l’ennesima prova del fatto che il trio di indagati (oggi tutti in carcere) avesse pianificato l’assassinio di Isabella Noventa. In mezzo alle mille ipotesi ancora senza una risposta definitiva, rimane ancora poco chiara la posizione di Giuseppe Verde, maresciallo ex compagno di Debora Sorgato oggi indagato con l’accusa di violazione del segreto d’ufficio e accesso abusivo alla banca dati delle Forze dell’ordine, ma su di lui i riflettori delle indagini sembrano andare lentamente calando d’intensità. Ulteriori accertamenti serviranno per inquadrare il suo reale coinvolgimento nell’omicidio di Isabella, ma l’attenzione al momento è tutta sul trio Freddy-Debora-Manuela. Che le parole della donna intervistata a Quarto Grado possano indirizzare definitivamente le indagini verso l’ipotesi di omicidio premeditato?

 

articolo di Gianmarco Soldi

Segui Cronaca&Dossier con un Mi Piace su Facebook e Twitter, oppure unisciti al canale Telegram

Isabella Noventa, Freddy visto da una donna dopo l’omicidio ultima modifica: 2016-06-18T16:06:51+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!