Eligia Ardita, perizia calligrafica su lettera del marito rivela «personalità complessa»

Sono da poco arrivati i risultati della perizia calligrafica eseguita sulla lettera scritta da Christian Leonardi, accusato dell’omicidio della moglie Eligia Ardita

«Una personalità complessa». È questo quello che rivela la perizia calligrafica eseguita da Candida Livatino, la consulente di parte della famiglia di Eligia Ardita, eseguita sulla memoria difensiva di dieci pagine scritta da Christian Leonardi. Il Giornale di Sicilia in edicola oggi ha raccolto la testimonianza della consulente.

leonardi«Il testo è scritto in stampatello. È il primo segnale che Christian non vuole far trasparire la sua vera personalità ed indica che manca di spontaneità e non dice la verità fino in fondo. Racconta solo quello che gli fa comodo, che è utili per i suoi fini. In quasi tutte le pagine ci sono ripassi e ritocchi, è come se volesse auto convincersi di quello che scrive. Si potrebbe addirittura supporre che la lettera sia stata scritta sotto dettatura, non in maniera spontanea».




eligia ardita2Nella memoria difensiva Leonardi grida a gran voce la sua innocenza. Va ricordato che il marito di Eligia Ardita confessò l’omicidio per poi ritrattare la confessione. Nella lettera spiega come la confessione sia arrivata non perché abbia commesso il fatto ma su consiglio del precedente avvocato».




eligia arditaIeri nel frattempo la Corte d’Assise ha ammesso la costituzione in giudizio di tutte le parti civili che l’hanno proposta. Tra questi ci sono ovviamente tutti i familiare della 36enne infermiera, oltre alla Fondazione intitolata a Eligia Ardita, l’associazione La Nereide di Adriana Prazio, la Rete Centro Antiviolenza di Raffaella Mauceri e il Coordinamento Donne Siciliane.




complice eligia arditaChristian Leonardi è in carcere dallo scorso settembre con l’accusa di aver uccisa la moglie, Eligia Ardita, infermiera di 36 anni, e la piccola che portava in grembo, a cui è stato dato il nome Giulia. Dopo diversi mesi dall’omicidio, avvenuto il 19 gennaio 2015, Leonardi ha confessato l’omicidio per poi ritrattare la confessione. Gli inquirenti stanno anche cercando di dimostrare la presenza di un complice che avrebbe aiutato l’uomo a inscenare una tragedia e ripulire la scena del crimine, ma le prove del DNA a cui sono stati sottoposti tutti i sospettati hanno finora dato esito negativo.

 

articolo di Nicola Guarneri

Segui Cronaca&Dossier con un Mi Piace su Facebook e Twitter, oppure unisciti al canale Telegram

Eligia Ardita, perizia calligrafica su lettera del marito rivela «personalità complessa» ultima modifica: 2016-06-03T15:33:26+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!