CRIME BOOKS

Gialli, inchieste, thriller e testi criminologici pubblicati da Auraoffice Edizioni

La cavalcata dei jihadisti dello Stato islamico. Una minaccia globale
COPERTINA CAVALCATA ISIS
Acquistalo

La nascita dello “Stato islamico”, guidato dal “Califfo” Abu Bakr al Baghdadi, è stata annunciata nel giugno 2014 e la sua drammatica entrata in scena ha scioccato tanti, in Occidente. In molti sono rimasti perplessi – e inorriditi – dalla sua violenza e dall’evidente capacità attrattiva esercitata nei confronti dei giovani.
È l’organizzazione Jihadista più ricca al mondo; con la sua propaganda ha ottenuto nuovi reclutamenti e sostenitori ed è divenuta il nucleo duro delle insurrezioni sunnite in Iraq e in Syria, che potrebbero estendersi alla Giordania e forse al Libano.
I suoi successi denotano un’accurata preparazione politico-strategica, miliziani motivati, ben addestrati e disposti al martirio, una buona capacità di comando, un buon controllo operativo e un’eccellente intelligence.
Dobbiamo essere consapevoli del potenziale di questa minaccia. Quelli che sostengono non stia succedendo niente, sono completamente sconnessi dalla realtà.
Nel libro, la storia dell’Isis e delle strategie utilizzate per seminare il terrore ma, soprattutto, le tecniche di comunicazione messe in atto per promuovere la loro causa e attirare e radicalizzare i giovani in Europa.


Le ombre del silenzio. Suicidio o delitto? Controinchiesta sulla morte di Luigi Tenco
Acquistalo

La notte tra il 26 e il 27 gennaio 1967 muore Luigi Tenco. Il corpo del cantautore viene rinvenuto nella stanza 219 dell’Hotel Savoy di Sanremo. Una morte improvvisa che gela il palco dell’Ariston. La tesi ufficiale parla di suicidio. Un colpo di pistola che sin da subito stenta a convincere e che in questo libro viene definitivamente smentito. Per la prima volta vengono pubblicati i documenti concessi dalla Procura di Sanremo riguardo agli esami compiuti nel 2006 sul corpo di Tenco – in occasione dell’esumazione della salma – e sull’arma che l’avrebbe ucciso. Contrariamente a quanto decretato dalla stessa Procura, diversi elementi riportati in queste pagine fanno supporre l’ipotesi dell’omicidio, descrivendo una precisa dinamica dei fatti anche con l’ausilio di un’inedita ricostruzione 3D degli ultimi drammatici momenti. Dalle analisi di laboratorio emerge, inoltre, una novità assoluta: la pistola che ha esploso il colpo mortale sarebbe stata dotata di silenziatore e mai ritrovata. L’inchiesta di Guarneri e Ragone rilegge in controluce, attraverso testimonianze e materiali inediti (rinvenuti nell’aula bunker della Corte d’Assise) i fatti accaduti nel 1967. Un lungo lavoro di ricerca che gli autori hanno portato avanti per oltre quattro anni, scavando tra archivi e faldoni, fino a scovare per la prima volta il foglio matricolare e alcune lettere di Luigi Tenco, documenti questi finora mai pubblicati. Quello che viene consegnato ai lettori è un quadro inquietante e ancora sconosciuto.


La stagione delle belve. La vera storia del clan dei marsigliesi
crime la stagione delle belve
Acquistalo

Albert Bergamelli, Jacques Berenguer, Maffeo Bellicini: Sono Le “Tre B” che hanno fatto tremare le polizie di mezzo mondo, da Parigi a New York, fino a Roma e le principali capitali europee. Le “tre B” del crimine organizzato sono ben più di malviventi incalliti al centro di traffici illeciti. Raccontando le loro gesta, Pasquale Ragone percorre un periodo drammatico e intenso della storia del Paese, che va dal Piano Solo del 1964 alla scoperta della lista P2 nel 1981, passando per la strage di piazza Fontana, il tentato golpe di Junio Valerio Borghese e l’uccisione di Aldo Moro. In mezzo ci sono i colpi della banda, come la storica rapina di via Monte Napoleone, a Milano nel ’64, il delitto del 75 a Roma in piazza dei Caprettari e, soprattutto, la “stagione dei sequestri eccellenti”. Bergamelli, Berenguer e Bellicini vivono da protagonisti quegli anni, portando a Roma un livello di criminalità organizzata mai visto prima e che vedrà impegnati nello scontro magistrati del calibro di Ferdinando Imposimato e Vittorio Occorsio. Per raccontare una vicenda così complessa, l’autore ha condotto un’inchiesta d’eccezione, consultando e raccogliendo migliaia di fascicoli sul Clan per capire fino in fondo un capitolo ancora oscuro della storia criminale italiana.


La verginità e il potere. Il caso Montesi e le nuove indagini
la verginità e il potere
Acquistalo

Una storia riemerge dagli archivi nazionali: è il caso Montesi, il primo grande scandalo della Repubblica Italiana e che oggi torna a far parlare di sé nell’eterno connubio tra sesso e politica. Wilma Montesi ha solo ventuno anni quando l’11 aprile del 1953 è rinvenuta cadavere sulla spiaggia di Tor Vaianica, sul litorale romano. Quel giorno segna un punto di non ritorno. Da allora clamori e scandali avrebbero caratterizzato la vicenda investendo politici di primo piano. Per la giustizia italiana Wilma Montesi muore a causa di un pediluvio finito in tragedia; in via ufficiosa sarebbe morta in seguito a un festino a base di droga e alcol con personalità eccellenti. Oggi invece emerge dagli archivi una nuova ricostruzione dei fatti.

 

 

 

 


Come diventare un bersaglio difficile
come diventare un bersaglio difficile
Acquistalo

Imparare a difendersi fisicamente è importante ma lo è ancora di più, saper riconoscere il pericolo in tempo. Non è realistico pensare che sia possibile annullare completamente il rischio di subire un’aggressione, ma certamente adottando degli accorgimenti, facendo cioè prevenzione, si può ridurre di molto la possibilità di essere aggredite da persone conosciute o sconosciute. Le aggressioni sono precedute da una serie di comportamenti che costituiscono altrettanti indizi di rischio: intercettare per tempo questi segnali, significa ridurre al minimo la possibilità di essere aggredita, di cadere preda di aggressori o molestatori e, in caso l’aggressione sia inevitabile, di reagire con efficacia mettendo in moto meccanismi di protezione.

CRIME BOOKS ultima modifica: 2015-11-16T15:52:38+00:00 da info@cronacaedossier.it

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!