Caso Noventa, dalla perquisizione spunta l’iPad di Debora Sorgato

Perquisizione nella caserma e in casa dell’ex compagno carabiniere: rinvenuto un iPad appartenente a Debora finora rimasto nascosto

noventa
Isabella Noventa

L’indagine per scoprire la misteriosa morte di Isabella Noventa compiono un ulteriore, forse insperato, passo in avanti. Le perquisizioni di ieri, infatti, non hanno portato alla luce solo una serie di documenti, tabulati di banche dati e informazioni personali del maresciallo Giuseppe Verde, ma anche un iPad appartenente a Debora Sorgato, proprio all’interno dell’abitazione del militare. Gli agenti della Squadra Mobile di Padova avrebbero acquisito diverse cose ritenute potenzialmente interessanti ai fini dell’indagine durante la perquisizione di ieri in caserma e a casa di Giuseppe Verde, maresciallo dei carabinieri ed ex compagno di Debora Sorgato, detenuta in carcere insieme al fratello Freddy e a Manuela Cacco con l’accusa di aver assassinato e occultato il cadavere di Isabella Noventa.

 

carabinieriTra le cose sequestrate dagli inquirenti, anche i tabulati di banche dati dell’ordine dei Carabinieri contenenti informazioni private su Ciurlanti, l’ex compagno defunto della Sorgato, morto alcuni anni fa in circostanze misteriose e con precedenti penali per rapina. Al maresciallo Verde, che comunque al momento non fa parte del registro degli indagati ma potrebbe rivelarsi persona informata sulle sorti di Isabella Noventa, sarebbero anche state prelevate le impronte digitali.

Elementi che infittiscono ancora di più il mistero che circonda la sorella di Freddy Sorgato. Oltre un mese fa, proprio su segnalazione di Verde, nell’appartamento condiviso con Debora Sorgato furono ritrovati 124mila euro in contanti, numerosi proiettili e due pistole mai denunciate.

 

 

Beretta_70_7.65
Beretta 7.65

Novità non solo per il caso Noventa, quindi: secondo gli uomini della squadra mobile di Padova, dietro i soldi nascosti insieme alle pistole ci potrebbero essere diverse attività illecite e “truffe di alto livello”, ma si sta ancora scavando per giungere a conferme ufficiali sull’esito delle indagini patrimoniali a carico dei fratelli Sorgato. In più, come dichiarato da Gian Mario Balduin, legale di Paolo Noventa, fratello di Isabella, alcune settimane fa gli esperti hanno confermato che una delle due pistole della Sorgato, la Beretta 765, avrebbe sparato recentemente.

 

Nel frattempo si continua a cerca il cadavere di Isabella Noventa, soprattutto  dopo che nei giorni scorsi l’avvocato della famiglia Noventa ha consegnato alle forze dell’ordine una lettera anonima da lui ricevuta e che conterrebbe la posizione del corpo. In particolare, secondo il contenuto della missiva, il cadavere di Isabella Noventa si troverebbe sul fondo di un laghetto situato nella zona est di Padova.

 

articolo di Gianmarco Soldi
Segui Cronaca&Dossier con un Mi Piace su Facebook e Twitter, oppure unisciti al canale Telegram

Caso Noventa, dalla perquisizione spunta l’iPad di Debora Sorgato ultima modifica: 2016-04-30T12:45:37+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!