Andrea Stival nega tutto durante le 5 ore di interrogatorio

Terminato da poco l’interrogato in Procura del nonno Andrea Stival, che si è proclamato innocente dopo le pesanti accuse di Veronica Panarello 






veronica panarello andrea stivalTerminato da poco l’interrogatorio di Andrea Stival durato cinque ore presso la Procura di Ragusa dinanzi al sostituto procuratore Marco Rota. L’uomo è accusato dalla nuora Veronica Panarello di avere ucciso il nipote, Loris Stival di 8 anni. Durante le cinque ore, alla presenza del proprio legale Francesco Biazzo, l’uomo avrebbe negato di avere avuto una relazione con la propria nuora e tanto meno di avere assassinato il piccolo Loris. Andra Stival era finito sotto la lente d’ingrandimento della giustizia come “atto dovuto” dopo le parole di Veronica Panarello che lo accusavano sia di avere avuto una storia d’amore con lei, sia di avere tolto la vita a Loris usando un cavetto Usb. Andrea Stival ha proclamato dunque la propria innocenza, pare rispondendo a tutte le domande postegli dagli inquirenti, così come il suo legale aveva lasciato intendere già prima dell’interrogatorio. Sin dai primi istanti, infatti, Andrea Stival aveva negato ogni rapporto sessuale o affettivo con Veronica Panarello che andasse oltre il normale rapporto che c’è tra nuora e suocero.

 

 

giustiziaAssieme ad Andrea Stival anche la moglie di quest’ultimo, Andreina Fiorilla, è stata convocata in Procura stamane ma solo come persona informata sui fatti. Il suo interrogatorio sarebbe in corso in queste ore, successivo dunque a quello del marito. Interrogandola, gli inquirenti intendono fare luce sulla possibilità che la donna potesse essere o meno al corrente di qualche informazione in grado di essere d’aiuto alle indagini. Solo poco più di due settimane fa le dichiarazioni di Veronica Panarello avevano riacceso i riflettori su questa storia con un colpevole considerato ormai già assodato, vedendo proprio nella Panarello, secondo le accuse della Procura, l’assassina di Loris Stival.




veronica panarelloPoi il colpo di scena: la donna ha chiamato in causa il suocero Andrea Stival accusandolo apertamente di omicidio. L’uomo avrebbe avuto con lei più volte rapporti sessuali e, durante uno degli approcci fra i due, Loris li avrebbe visti, stando alla versione della Panarello. Da qui la decisione di Andrea Stival, secondo Veronica, di eliminare il bambino in quanto avrebbe potuto rivelare qualcosa. «Dottoressa, io a mio figlio l’ho trovato già morto ‒ erano state le parole di Veronica Panarello alla psicologa ‒. Ero andata a buttare la spazzatura e quando sono rientrata l’ho trovato già a terra. Ho provato a rianimarlo. L’ho trovato senza pantaloni e senza mutandine. Mio suocero era lì in casa. Mio figlio non è morto con una fascetta, ma con un filo, un cavo». Ora spetta alla Procura di Ragusa stabilire se esistono elementi in grado di confermare o meno la versione di Veronica Panarello.

 

articolo di Andrea B.

Resta aggiornato su tutte le ultime novità! Segui Cronaca&Dossier con un Mi Piace su Facebook e Twitter

 

Andrea Stival nega tutto durante le 5 ore di interrogatorio ultima modifica: 2016-03-03T16:31:44+00:00 da info@cronacaedossier.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La realtà fa notizia, aiutaci a condividerla. Seguici con un Mi Piace!